Mese: ottobre 2017

Uno spazio mutato

Pale eoliche che sovrastano un rudere risalente all’epoca della Riforma agraria fino ad annientarne la dimensione in uno spazio profondamente mutato. La foto è stata scattata ad aprile nei dintorni di Minervino Murge e rappresenta solo una piccola parte dell’estensione di parchi eolici sorti tra l’Alta Murgia, il Sub Appennino Dauno e parte del Tavoliere.

pale_eoliche_in_puglia

Quel che resta

Questo è quel che resta della Riforma agraria: una costellazione di ruderi a testimonianza del vuoto venutosi a creare con l’emigrazione destinata alle fabbriche e alle grandi città. Porte e finestre spalancate sul mondo circostante per metà abbandonato, per metà stravolto dalla modernità.

Le foto sono state scattate a maggio nel territorio di Spinazzola.

 

Momenti di passaggio

Momenti di passaggio, di pausa, in cui l’uomo svanisce lasciando incompiuta l’opera. Che si tratti di rottami accumulati provvisoriamente, oppure di un tentativo di riparazione, oppure ancora di qualcuno che ha lasciato una sedia per strada, come se non avesse visto abbastanza ripromettendosi di tornare.

Le foto sono state scattate a Trani, tra gli scorsi mesi di Dicembre e Marzo.

In cerca di qualcosa

Ho trascorso i mesi a cavallo tra l’inverno e la primavera scorsi in giro a scattare foto, macinando chilometri a piedi noncurante della fatica e del tempo impiegato. Uno dei temi che ho maggiormente sviluppato è stato il rapporto tra l’uomo e il mare.

Sembra strano, tuttavia a volte le fotografie sono servite su un piatto d’argento, pronte a essere notate prima ancora di essere scattate. Portare con sé la macchina fotografica e dirigersi in riva al mare: qualcosa accadrà senz’altro.

La distesa d’acqua è completamente piatta, il classico specchio. Un gruppo di persone sparpagliate nel raggio di un centinaio di metri è intento a cercare qualcosa.

Nessuno sembra fare caso al sottoscritto, evidentemente la ricerca è troppo importante per alzare lo sguardo verso un ficcanaso che imbraccia una macchina fotografica. Le foto in questione sono state scattate lo scorso Dicembre sul litorale di Barletta.